PH                                                       6-7.8


kh                                                   2-4°dKh


Accoppiamento                            difficile


Tipologia di fondo                               fine


Livello di nuoto                                medio


Comportamento                        socievole


Branco                                                       si


Litraggio                         minimo 100 litri


Tutte le specie di Moenkhausia fanno parte del genere dei caracidi, molto resistenti e adatte ai neofiti devono però essere inserite in acquario in gruppi di almeno 10-15 esemplari essendo pesci di branco, dedicando loro una vasca di almeno un 100 litri, meglio se rettangolare e non cubica.

Alimentazione

Poco esigenti dal punto di vista dell’alimentazione, in natura si nutrono di insetti, piccoli crostacei, plankton in sospensione, in acquario accettano praticamente tutti i mangimi che vengono somministrati.
E’ comunque sempre buona regola variare il più possibile la tipologia di mangime, somministrando anche vegetale, altrimenti specie come Moenkhausia Sanctafilomenae potrebbero nutrirsi voracemente delle piante presenti in vasca.

Habitat

Buona regola è quella di fornire a questi bellissimi caracidi un acquario ben piantumato, preferibilmente con piante dure e coriacee come Anubias, Microsorium o Crinum, visto il loro “vizietto” di cibarsi saltuariamente di foglie tenere. Ottime sono anche piante galleggianti, che creeranno riparo dalla luce troppo intensa.
Inserite anche radici e foglie di catappa, aiuteranno anche ad acidificare ‘acqua.

Riproduzione

I maschi presentano una colorazione più accentuara, oltre che delle pinne più lunghe rispetto alle femmine.
Allestite una vasca dedicata alla riproduzione allestita con piante dalla crescita veloce e molto fitta, come Cabomba, Limnophila o Vallisneria. Controllate con attenzione il gruppo di Moenkhausia nella vasca principale e appena una coppia inizia il corteggiamento spostatela nella vasca dedicata.

Appena i genitori depongono le uova vanno riportati nella vasca principale, infatti non si dedicano a cure parentali anzi, potrebbero cibarsi delle uova. La schiusa avverrà dopo al massimo 3 giorni e le larve appena schiuse andranno nutrite con cibo vivo (infusori, rotiferi, copepodi…) fino a quando non accetteranno altri alimenti.
Portare nella vasca un pH più vicino possibile al 6 potrebbe aiutare la riproduzione.